AL VIA IL CREDITO DI IMPOSTA PER IL TURISM0

Pubblicato il Decreto del Ministero per l’assegnazione del credito d’imposta per gli anni 2014, 2015 e 2016 agli esercizi ricettivi (strutture alberghiere e strutture extralberghiere, singole o associate), agenzie di viaggi e tour operator.

Il decreto precisa i soggetti beneficiari dell’agevolazione fiscale, l’ammontare del credito di imposta, pari al trenta per cento dei costi sostenuti per gli investimenti e attività di sviluppo, relativi alle seguenti spese: impianti wi‐fi; siti web ottimizzati per il sistema mobile (acquisto di software e applicazioni); spese per programmi e sistemi informatici per la vendita diretta di servizi e pernottamenti; spese per spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate, anche gestite da tour operator e agenzie di viaggio; servizi di consulenza per la comunicazione e il marketing digitale; strumenti per la promozione digitale di proposte e offerte innovative in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità; spese per servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente.

L’importo totale delle spese eleggibili è limitato alla somma di 41.666,00 euro per ciascun soggetto ammesso al beneficio, che, di conseguenza, potrà usufruire di un credito d’imposta complessivo massimo pari a 12.500 euro.

 

Facebooktwitterlinkedin