Bando per l’erogazione di contributi alle imprese del settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi

por-veneto-manifatturiero

Il bando pubblicato si riferisce all’Azione 3.1.1 del POR FESR 2014-2020 della regione Veneto dal titolo “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale” rivolto ad imprese del settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi. Lo stanziamento complessivo disponibile è di 5 milioni di euro.

Finalità

Le misure fanno riferimento all’Asse3 “Competitività dei sistemi produttivi”. Con tale misura si vuole rilanciare la propensione agli investimenti del sistema produttivo nei settori del commercio e della somministrazione e servizi, con riferimento alle Piccole e Medie Imprese (PMI) che realizzino interventi volti all’introduzione di innovazioni tecnologiche, di prodotto e di processo, all’ammodernamento di macchinari e impianti e ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale.

Beneficiari

Si rivolge a PMI venete in forma singola costituite da più di 12 mesi appartenenti ai settori manifatturiero e dell’artigianato di servizi, loro consorzi e cooperative con attività economica classificata con Codice Ateco 2007 primario e/o secondario nei settori C, E, F, G, H, I, N, Q, S.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di beni tangibili e beni intangibili e servizi quali:

  1. macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature tecnologiche per la fabbricazione digitale nuovi di fabbrica.
  2. opere edili/murarie, ricadenti negli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e di impiantistica strettamente necessarie alla funzionalità dei macchinari acquistati e dei nuovi impianti produttivi comprese le spese di progettazione, direzioni lavori e collaudo connesse alle opere edili;
  3. programmi informatici, brevetti e know-how concernenti nuove tecnologie di prodotti, processi produttivi e servizi forniti, funzionali alla realizzazione del progetto proposto;
  4. consulenze specialistiche relativamente a:
    1. servizi a supporto di logistica, marketing, contrattualistica, pagamenti, gestione interna ed esterna, gestione degli acquisti e dei rapporti con i fornitori da parte dell’impresa,
    2. implementazione di percorsi di eco-innovazione e percorsi di eco-design, (Valutazione del ciclo di vita – LCA), dei costi, delle funzioni, della qualità e per introdurre soluzioni innovative “verdi” con il supporto delle tecniche di eco-progettazione;
    3. servizi di consulenza tecnologica, manageriale e strategica mirati a specifici progetti unitari di sviluppo aziendale che prevedono la figura del Temporary Manager e/o del Manager di rete.

Caratteristiche del sostegno

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto pari al 45% dell’ammontare delle spese ammissibili per progetti che vanno da 15000€ a 150000€.

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 10.00 del giorno mercoledì 18 ottobre 2016 mediante modalità “click day” ossia chi prima arriva, meglio alloggia. In merito a questo ricordiamo che i bandi chiusi poche settimane fa hanno registrato un numero di richieste talmente elevato da esaurire il budget complessivo a disposizione in pochi giorni, in un caso anche in poche ore.

Farsi trovare pronti è un requisito essenziale per parteciparvi.

Stai pensando di partecipare al bando?
Hai qualche dubbio?

I nostri esperti sono a tua disposizione

* Campi richiesti
Facebooktwitterlinkedin