PON MiSE Horizon 2020 per il Mezzogiorno

Le nuove misure per il mezzogiorno promosse dal Ministero dello Sviluppo Economico sono state pubblicate il 18 Luglio mediante un comunicato comprendente 5 bandi di finanziamento, tutti volti ad incentivare la Ricerca e Sviluppo delle imprese italiane.

Il bando è stato chiamato PROGETTI DI R&S HORIZON 2020 appositamente per marcare la convergenza delle tematiche e degli obiettivi dell’ambizioso programma europeo.

Le Regioni coinvote

La particolarità di tale bando risiede nella limitazione delle aree beneficiarie, infatti, sono comprese solo:

  • le Regioni meno sviluppate: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia
  • le Regioni in transizione: Abruzzo, Molise e Sardegna.

I progetti presentati in forma congiunta possono essere realizzati, per una quota non superiore al 35% del totale dei costi ammissibili esposti in domanda in una o più unità locali dei soggetti “beneficiari”, ubicate nelle aree del territorio nazionale non comprese in quelle delle Regioni meno sviluppate e delle Regioni in transizione.

Interventi finanziabili

I progetti devono prevedere misure volte alla realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale incluse nei seguenti ambiti:

  1. Tecnologie dell’informazione e della comunicazione
  2. Nanotecnologie
  3. Materiali avanzati
  4. Biotecnologie
  5. Fabbricazione e trasformazioni avanzate
  6. Spazio
  7. Tecnologie volte a realizzare gli obiettivi della priorità «Sfide per la società»

Sono ammissibili i progetti che prevedono costi e spese superiori a 800.000 e fino a 5 milioni di euro una durata compresa tra 18 e i 36 mesi.

Contributi

La misura prevede un finanziamento differente per due diverse aree:

  • 150 milioni di euro per i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nelle Regioni meno sviluppate;
  • 30 milioni di euro per i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nelle Regioni in transizione.

Una quota pari al 60% delle predette risorse è riservata ai progetti di ricerca e sviluppo proposti, nell’ambito delle medesime regioni, da PMI e da reti di imprese.

Agevolazioni

Finanziamento agevolato pari al 20% dei costi ammissibili di durata compresa tra 1 e 8 anni ad un tasso pari al 20% del tasso di riferimento vigente, il contributo diretto varia a seconda del tipo di progetto (Ricerca industriale o sviluppo sperimentale) e a seconda delle dimensioni dell’impresa propoponente.

Maggiorazioni al contributo diretto alla spesa sono previste nel caso in cui il progetto si concluda entro il 31 dicembre 2018 (+5%) e nel caso in cui coinvolga organismi di ricerca e PMI (10%).

Scarica gratuitamente la sintesi dettagliata del bando

 

Facebooktwitterlinkedin