webinar: PNRR e altri strumenti finanziari a sostegno dell’innovazione

Lunedì 28 marzo ore 15 webinar organizzato da Confindustria Verona con le Reti Innovative Regionali RIAV, Rivelo, Veneto Clima ed Energia e Tech4Life dal titolo “PNRR e altri strumenti finanziari a sostegno dell’innovazione. Il ruolo delle RIR”.

EURIS srl interverrà per fornire un quadro delle principali misure agevolative che hanno una ricaduta diretta o indiretta sulle attività delle imprese, inserite nelle Reti Innovative Regionali o in altre forme di aggregazione.

PNRR e altri strumenti finanziaria sostegno dell'innovazione

 

WEBINAR: CARBON FARMING: obiettivo business verde

Lunedì 28 Marzo 2022 alle ore 9:00 Euris srl parteciperà al webinar: “CARBON FARMING: obiettivo business verde” organizzato da “Unione Provinciale Agricoltori di Siena”. L’esperto Leonardo Tullio interverrà tramite durante la seconda sessione approfondendo le prospettive degli interventi agronomici di carbon farming.

L’incontro sarà pubblicato in livestreaming attraverso la pagina Facebook di Confagricoltura Siena e il loro rispettivo canale Youtube.

carbon farming webinar
Convegno 28 marzo 2022 confagricoltura siena. interviene euris srl

Webinar “RIAV – i progetti della tecnologia alimentare per l’innovazione sostenibile”

Giovedì 16 dicembre 2021 interverremo al seminario organizzato da Confindustria Verona relativo le progettualità e i finanziamenti alle imprese nel contesto delle Reti Innovative Regionali. L’incontro sarà volto ad approfondire gli aspetti legati ai “progetti della tecnologia alimentare per l’innovazione sostenibile”.

Per partecipare è obbligatoria la registrazione attraverso il seguente link, selezionando l’evento di interesse: MODULO ADESIONE
In seguito alla registrazione verrà inviato il link per il collegamento all’incontro.

MISURA 16 “COOPERAZIONE”- Veneto Agricoltura

Segnaliamo una importante iniziativa di informazione e formazione, ideata e realizzata da Veneto Agricoltura, su una tematica completamente nuova nel campo dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, consistente nella organizzazione e nel finanziamento di progetti collettivi, cioè progetti presentati e attuati dalle imprese agricole e agroindustriali, in collaborazione tra di esse e anche con altri operatori economici.

Questi progetti riguarderanno tutti i possibili ambiti della collaborazione in ambito agricolo: dall’innovazione (i PEI Agricoltura) all’ambiente; dall’organizzazione di mercato (Filiere corte e marchi) al turismo rurale; dall’energia alla agricoltura sociale.

Si tratta di un tema del tutto nuovo, nel quale le Regioni italiane, mediante i Programmi di sviluppo rurale 2014-2020, investiranno circa 700 milioni di euro, per creare partenariati locali e regionali che si prevede coinvolgeranno più di 1.600 imprese italiane.

Pertanto, è un ambito in cui anche le Regioni stanno sperimentando nuovi metodi e nuovi approcci: il corso di Veneto Agricoltura è il primo in Italia.

Le iscrizioni sono gratuite ma a numero chiuso: saranno aperte on line già dai prossimi giorni, fino al raggiungimento del numero massimo, secondo le modalità indicate nel programma.

misura 16

CABINA DI REGIA NAZIONALE SULLA STRATEGIA DELLA MACROREGIONE ADRIATICO IONICA E PROGRAMMA DI COOPERAZIONE ADRION

Il 26 febbraio scorso il Comitato interministeriale per gli Affari Europei ha istituito una ‘cabina di regia nazionale’, formata dal Ministero Affari Esteri, dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica e dal Dipartimento per le Politiche Europee, con il compito di dare attuazione alla Strategia per la Macroregione Adriatico-Ionica, così da favorire una governance strutturata tenuto conto dei tanti soggetti coinvolti.

Nell’area della strategia adriatico-ionica sarà attuato un importante programma di cooperazione territoriale europea, denominato, appunto, “Adriatico Ionico”, che stanzia 120 milioni di euro per sostenere progetti di cooperazione transnazionale nei settori:

– ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione

– energia

– ambiente

– sistemi di trasporto sostenibili

– capacità istituzionale e amministrazione pubblica efficiente

Il programma sta per essere defintivamente approvato.

UN NUOVO CREDITO DI IMPOSTA PER LE IMPRESE DI PRODUZIONE AUDIOVISIVA INDIPENDENTE

Pubblicato il Decreto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con le disposizioni applicative della estensione, dal 1° gennaio 2014, ai produttori indipendenti di opere audiovisive dell’attribuzione del credito d’imposta per le attività cinematografiche.

Il Decreto disciplina anche un nuovo credito d’imposta finalizzato al rafforzamento della produzione indipendente di opere audiovisive di nazionalità italiana che soddisfino determinati requisiti di eleggibilità culturale indicati in una apposita tabella allegata.

Alle imprese di produzione audiovisiva indipendenti spetta un credito d’imposta in misura pari al 15% del costo eleggibile delle opere audiovisive ammissibili ai benefici previsti, fino all’ammontare massimo annuo di 3,5 milioni di euro per ciascun periodo d’imposta.